Grattacieli col buco per far passare i draghi

I grattacieli che vedete nella foto stanno a Hong Kong e sono forati per favorire il passaggio dei draghi. Gli abitanti del quartiere raccontano che ci sia una famiglia di draghi nelle colline alle spalle dei grattacieli. Ogni mattina mamma drago accompagna i suoi cuccioli fino al mare per fare il bagno. I grattacieli sono sorti proprio sul loro cammino e i buchi sono fatti per farli passare agevolmente, evitando …

Continua a leggere

Vignarello: la festa delle fate 2018

Fate, maghi, streghe e altri esseri incantati si ritroveranno per ballare e divertirsi insieme, su invito della Corte Fatata. Sabato 22 e domenica 23 settembre l’intero paese di Vignarello, in provincia di Novara, si riempirà di stand traboccanti di oggetti incantati. In occasione del gran mercato della magia, tra le bancarelle si aggireranno fate dai sontuosi cappelli e maghi con poteri straordinari. State solo attenti, mi raccomando, alle proposte che …

Continua a leggere

Poster dei proverbi dei draghi

Ci sono parecchi modi di dire che riguardano i draghi ed è utile conoscerli. Mi è sembrato utile raccogliere in un unico poster tutti i proverbi che conosco. Ci sono proverbi che parlano delle relazioni tra uomini e draghi, in cui la saggezza popolare ha condensato migliaia di anni di esperienze. Questi proverbi vengono insegnati ai bambini come monito. Un esempio valido per questa categoria è “Un drago scontento è …

Continua a leggere

Il mistero delle monete d’oro nelle fontane

Avete mai notato che sul fondo di alcune fontane giacciono delle monete? Vi siete mai chiesti perché la gente sia contenta di lanciare i propri soldi lì dentro? La vera domanda però è perché tutti lo facciano dando le spalle alla fontana. Ora, so bene che alcuni di voi stanno alzando la mano pronti a rispondere “si fa per avere l’occasione di tornare nella città che ospita la fontana.” Molti …

Continua a leggere

Lezione con crani e ossa a Belgioioso

Osservando bene un cranio è possibile ipotizzare qualcosa sulla persona a cui appartenevano quelle ossa. Alcuni dettagli ci possono dire se era maschio o femmina, altri possono aiutarci a stimarne l’età, alcune attività ricorrenti, la dieta o lo stato di salute. Parlerò di come leggere e valutare questi indizi utilizzando tecniche di antropologia forense in una conferenza ospitata alle 16:00 nella bottega di Magie Sinister. Il negozio è piccolo e …

Continua a leggere

Caccia all’uovo di drago a Mergozzo

La grande caccia all’uovo di Pasqua inizierà con un mio intervento da dragologa. Sabato 24 marzo 2018 andrò all’ex-asilo E. Donna a Bracchio, vicino a Mergozzo sul Lago Maggiore, e dalle 15:30 in poi mi potrete fare tutte le domande che volete sui draghi italiani. Ovviamente parlerò di quello avvistato a Fondotoce, che potrebbe aver lasciato in giro dei nipotini a sguazzare nelle acque del Verbano. Poi studieremo in particolare …

Continua a leggere

Storie dipinte negli alberi

Un’artista russa dipinge piccole scene nelle spaccature della corteccia degli alberi e le lascia poi a disposizione di chi, casualmente, riuscisse a notarle. La sua arte è ispirata alle fiabe, alla natura e ai sogni. I suoi personaggi sono un po’ matti, come quello che gioca a biliardo tra le betulle o quello che va in barca tra i ciliegi in fiore. Tutti i disegni riprendono alcuni dettagli del paesaggio …

Continua a leggere

Tarli mutanti e bacchette magiche

I tarli sono un problema di sicurezza molto sottovalutato quando si parla di bacchette magiche. Una infestazione di tarli, piccoli coleotteri mangiatori di legno (xilofagi), può indebolire la bacchetta fino al punto di causare esplosioni durante il lancio di incantesimi. Se la bacchetta resiste, il problema potrebbero essere le mutazioni indotte negli insetti, ripetutamente esposti al flusso magico. I piccoli e indifesi tarli assorbono parte degli incantesimi a cui vengono …

Continua a leggere

I draghi svizzeri di Scheuchzer

Johann Jakob Scheuchzer descrisse dettagliatamente i draghi della Svizzera. Sopra il villaggio di Ommen, all’ombra di un grande abete, un tale di nome Mcyer vide un drago con le ali argentate su cui spiccavano punti rossi (come quelle del drago rogazionale di Orta). Le scuoteva e respirava pesantemente. Due giorni dopo l’avvistamento, grandinò. La gente del posto si aspettava il maltempo proprio perché era stato visto un drago. Scheuchzer estese …

Continua a leggere

Maga tane scavate con gli artigli

Le mega tane che sono state trovate in Brasile sono enormi, scavate nella roccia a colpi di artiglio da animali dotati di zampe poderose. I primi geologi che le hanno esplorate ritenevano di avere a che fare con un fenomeno naturale. In molti luoghi della Terra le acque sono in grado di insinuarsi nelle rocce, scioglierle e, col passare dei millenni, aprire delle grotte di dimensioni anche notevoli. I ricercatori …

Continua a leggere