Barbegazi: gli gnomi delle nevi

Sulle Alpi svizzere vivono i Barbegazi, degli gnomi con piedi talmente grandi da poter essere usati come racchetta da neve o snowboard. Le storie dicono che questi gnomi sono molto pelosi (ovviamente per difendersi dal freddo) e che loro barbe sono perennemente gelate e quindi bianche. Il loro stesso nome deriva dal francese barbe-glacée, ovvero barba ghiacciata. I barbegazi non sopportano bene il caldo dell’estate, per cui vanno a rifugiarsi …

Continua a leggere

Metodi medioevali per trovare tesori sotterranei

Cercare tesori, nel medioevo, era pericoloso perché si rischiava la scomunica. Il problema non era tanto nel disseppellire i morti per rubare i gioielli con qui questi erano stati sepolti (bastava andare a scavare fuori dai cimiteri cristiani e tutto era lecito). Il problema era che molti cercatori di tesori interpellavano diavoli di vario ordine e grado per farsi rivelare dove fossero i posti giusti per scavare. Spesso si interrogavano …

Continua a leggere

Perché se ne vanno se regali loro un vestito?

Regalare vestiti ad un membro del Piccolo Popolo e’ un modo sicuro per perderne l’aiuto domestico. La creatura che fino alla notte prima aveva rassettato la cucina, rigovernato le bestie nella stalla, sarchiato l’orto o spazzato il cortile sparirà senza fare ritorno non appena ricevuti degli abiti nuovi, offeso e stizzito. Molti uomini sono rimasti perplessi di fronte a questo comportamento e ne hanno attribuito la ragione alle stranezze del …

Continua a leggere

Il nuovo libro sugli gnomi di caverna

Sto impaginando il nuovo libro sugli gnomi di caverna, sarà possibile scaricarlo tra qualche giorno. Ho finito di scriverlo e, a differenza dal primo, è un romanzo breve, non un manuale descrittivo. Parla di Andrea e di suo nipote Gudrun, due gnomi di caverna che si cacciano nei guai. Andrea è vecchio e ha deciso, invece di andare in pensione normalmente, di diventare un saggio vecchio dalla barba bianca, pieno …

Continua a leggere

Guriuts: gnomi trogloditi friulani

Percorrere la strada che porta a quello che prima del terremoto del ’76 era il Castello di Dierico, in Friuli, è pericoloso. Si narra che per proteggere il tesoro ancora sepolto sotto le macerie i Guriutus si appostino con dei coltelli avvelenati nei cespugli che fiancheggiano il sentiero. Dal loro nascondiglio fanno uscire solo le braccia, pelose e armate, per piantare i loro coltelli nei polpacci dei viandanti. Dubito che …

Continua a leggere

Il prossimo libro sugli gnomi

Il prossimo libro sugli gnomi di caverna sarà un’avventura che avrà per protagonisti Andrea e Gudrun, impegnati a visitare alcune grotte italiane e a controllare che cosa ci sia di interessante in molte leggende che ne parlano. Ne ho scritto già una gran parte nel mese di novembre, grazie all’incentivo del National Novel Writing Month. Ora mancano alcune scene centrali, un paio di inseguimenti e un capitolo verso la fine, …

Continua a leggere

Gnomi dell’Ossola su Piemonte Parchi

Gli gnomi dell’Ossola abitano le grotte e talvolta hanno la barba talmente umida che vi crescono dentro muschi e licheni al punto di farla apparire verde. Nel numero di novembre di Piemonte Parchi Mariano Salvatore parla di loro, dei loro piedi rivolti all’indietro e dei tesori che custodiscono sotto terra, accompagnando il tutto con disegni di Massimo Battaglia. L’inizio dell’articolo che li riguarda si può leggere on line, nel sito …

Continua a leggere

Un libro in un mese: parte il NaNo

Gente, annuncio ufficialmente che cercherò di scrivere il tanto atteso secondo libro sugli gnomi di caverna entro la fine di novembre (il che significa che potrebbe essere in libreria prima dell’estate del 2009). Mi sono iscritta al NaNo, ovvero al National Novel Writing Month. Potete guardare dal mio profilo il numero di parole che ho scritto. Sono a 3mila e devo arrivare ad almeno 50.000. Ogni incoraggiamento, suggerimento e foraggiamento …

Continua a leggere

Gnomi alla biblioteca di Cassolnovo

Venerdì 10 ottobre, nel pomeriggio, andremo a raccontare storie di gnomi alla biblioteca di Cassolnovo, in provincia di Pavia. Vicino a Cassolnovo (Cassolo nuovo) si dice sorgesse il Cassuolo vecchio, il cui borgo e castello vennero rasi al suolo per ordine di Galeazzo Visconti. In particolare la leggenda narra di un cunicolo lungo e tortuoso che collegava i due castelli. Se si prende per buona la voce che colloca il …

Continua a leggere

Il mistero dei tesori dei draghi

Che cosa spinge un drago ad accumulare tesori? I draghi non hanno bisogno del valore del tesoro che mettono da parte: non comprano vestiti firmati, non pagano l’affitto per le caverne in cui vivono e non frequentano ristoranti di alta classe. Che cosa se ne fanno allora dei tesori? Se aveste osservato bene i tesori di drago più antichi, avreste potuto notare che sono composti di cristalli naturali, mentre quelli …

Continua a leggere