Non abbandonare il tuo draghetto!

Abbandonare un cucciolo per andare in ferie è sbagliato. Specie quando il cucciolo è un draghetto. Non avete idea di quante telefonate arrivino al draghile non appena le famiglie iniziano ad andare in ferie. Centinaia di cuccioli ritrovati assetati nelle piazzole di sosta dell’autostrada, tutti arrotolati nella loro coda e uggiolanti. Il difficile, quando arriviamo con il personale del draghile, è convincerli a venir via. Loro resterebbero lì ancora chissà …

Continua a leggere

Tesori dei draghi e reumatismi

L’interno delle caverne è umido, molto umido, e dormirci per molti anni fa venire i reumatismi ai draghi. Per alleviare i dolori alla schiena noi umani usiamo i cuscini ripieni di noccioli di ciliegia, da scaldare e da appoggiare sulla pelle. I draghi fanno lo stesso, ma non con i noccioli di ciliegia, che brucerebbero alla prima fiammata, loro usano le monete d’oro. Le monete restano belle calde a lungo, …

Continua a leggere

Guerriere in bikini? No, grazie!

Basta con le armature a bikini! Non è solo una questione di parità di genere, di dignità, di sicurezza sul lavoro, di potere economico e comfort climatico. Per noi che trattiamo quotidianamente con i draghi, è questione di salute. I draghi hanno bisogno di ferro e le paladine non hanno abbastanza metallo addosso per essere veramente nutrienti. Un drago in volo ad alta quota non ha a disposizioni le stesse …

Continua a leggere

Canzone rock per la fata di Arona

Fairy gate parla della fata addormentata sotto la rocca di Arona e del suo disperato amante. La canzone fa parte dell’album Emerge, dei Bejelit e la voce che state ascoltando è del mitico Fabio Privitera. È stata pubblicata nel 2012 e l’ho citata quando mi han chiesto di scegliere delle canzoni da mandare in onda tra le domande di una intervista radiofonica in cui si parlava delle mie storie. Fabio …

Continua a leggere

Scheletro di viverna

Mi dicono che al Merrylin Cryptid Museum abbiano un rarissimo scheletro di viverna. Ho potuto osservare soltanto poche foto di questo reperto e ci sono alcune cose che mi perplimono. Non mi convincono la mancanza della carena, ovvero della protuberanza sullo sterno indispensabile per l’ancoraggio dei muscoli pettorali, e la mancanza dei processi spinosi sulle vertebre del collo, tipici degli animali che devono reggere e muovere un lungo collo con …

Continua a leggere

Elliot, il drago invisibile – recensione

Vola come un ornitorinco, parla come Chewbacca, è peloso e asociale. Elliot, il drago verde, è un remake annacquato di E.T. Il pelo, innaturale per un drago ma sdoganato da Falkor, il fortunadrago della Storia infinita, serve a creare empatia tattile da mammiferi quando non ci si riesce altrimenti. In E.T. non serviva il pelo per affezionarsi: la pelle grigia e grinzosa non era di ostacolo e la repulsione iniziale …

Continua a leggere

Teatro in grotta con gli elfi

Cave of Spirits narra le traversie di due elfi innamorati e lo spettacolo è allestito nelle Grotte di Pertosa-Auletta, in provincia di Salerno. Un tremendo terremoto separa Kirk ed Elanor e li costringe a vagare per millenni nelle grotte, alla ricerca l’uno dell’altra. Queste grotte sono l’unico sito speleologico in Europa dove è possibile navigare. Vi scorre infatti un fiume sotterraneo che si addentra nel cuore dei Monti Alburni. L’acustica …

Continua a leggere

Svelato il mistero dei rabdomanti!

Da secoli i rabdomanti trovano acqua e metalli usando una bacchetta. Ho finalmente capito come fanno. La bacchetta da rabdomanzia è di legno, a forma di Y e come tutte le bacchette amplifica i poteri della persona che la impugna. Generalmente i rabdomanti trovano acqua seguendo le vibrazioni della bacchetta. Generalmente le pentole d’oro in fondo all’arcobaleno si trovano dopo che ha piovuto. Generalmente le pentole sotto la pioggia si …

Continua a leggere

Idre: come perdere la testa e vivere felici

Il dibattito scientifico sulle idre è proseguito a lungo dopo la giornata del drago dello scorso aprile. Abbiamo posto alcune domande su questioni ancora irrisolte all’esimio Mattia Aspes, che ha dedicato buona parte della sua giovinezza ad arrovellarsi sulla biologia di queste meravigliose creature. Egregio, sappiamo che la testa principale dell’idra, quella in cui risiede la sua essenza vitale, continua a muoversi anche dopo essere stata tagliata. Ora, per quanto …

Continua a leggere

Bacchette al museo dal 15 maggio

Le bacchette per mescolare pozioni magiche semisolide sono assai diverse da quelle usate per legimanzia, da imboscata e da duello. Se, per esempio, non avete mai visto come si usa la pelle di salamandra scabra per una corretta manutenzione della vostra bacchetta, vi consiglio caldamente di approfittare della mostra organizzata dal museo etnografico dell’attrezzo agricolo museo “‘L çivel” di Casalbeltrame. La mostra, visitabile insieme ad altre attività per famiglie il …

Continua a leggere