La Corte Oscura di Milano

[ Scheda personaggio dei romanzi fantasy-storici delle Cronache del Verbano ]

Gli elfi purosangue regnano sul Piccolo Popolo fino alla loro fuga nel Sogno Profondo alla fine dei Draghi dei Visconti. Milano è sotto l’influenza della Corte Oscura, retta da Donna Lucrezia.

La corte Oscura si riunisce in un palazzo dalle parti di Porta Romana, a Milano e ne fanno parte:

Uberto Visconti, gigante dai capelli rossi, famoso per la sua bravura con l’asta da guerra.
Ugo de’ Bardi, anziano banchiere toscano che conosce i traffici di Azzone Visconti.
Federigo, elfo dai lunghi capelli biondo cenere, che guiderà la cavalcata di fuga da Milano.

Lucrezia cerca inizialmente di arginare la perdita di oggetti magici verso il Sogno Profondo, sequestrandoli ai profughi e arrivando a scontrarsi con Anna per questo. Fa rubare anche il bordone ad Ambrogio per impedirgli di abbandonare la Corte.

Quando Ambrogio riferisce che Azzone intende allevare draghi, Lucrezia pensa di cogliere l’occasione per nutrirsi del terrore che questi semineranno tra i mortali. Il piano sembra funzionare ma la paura non basta a mantenere gli appetiti dei purosangue, che decidono di abbandonare il mondo dei mortali e di rifugiarsi nel Sogno Profondo prima che i collegamenti tra i due si chiudano del tutto.

Lucrezia guida la sua gente fuori da Milano, fino al portale sul fondo del Lago Maggiore. Il suo arrivo, in contemporanea con l’arrivo dei draghi di Azzone, scatenerà la battaglia del 6 gennaio 1325 in cui Anna verrà maledetta.

Dimmi che ne pensi. :)