Mostra itinerante sulle migrazioni dei draghi

Poster dei proverbi dei draghiLa mostra sulle migrazioni dei draghi contiene diorami, fossili, uova, poster e giochi per conoscere meglio la natura di queste creature fantastiche. Ci troverete sia draghi famosi che specie meno conosciute. Non appena la pandemia lo permetterà, la mostra se ne andrà in giro per castelli, fiere medievali, parchi naturali e musei.

La mostra racconta, ovviamente qualcosa che nessuno aveva mai indagato prima di noi. La domanda che ha acceso la nostra curiosità scientifica è questa: dove vanno i draghi a svernare? La mostra amplia il contenuto del mio saggio “Le migrazioni dei draghi” e lo declina in una esperienza immersiva più orientata al divertimento e alla meraviglia. Laddove il saggio può approfondire le tematiche scientifiche e citare dettagliatamente le fonti antiche, la mostra si focalizzerà sui reperti tridimensionali e sulle attività pratiche.

I draghi in mostra

Diorama del nido della coccatrice

Per ogni drago troverete indicazioni di carattere naturalistico che spaziano dal suo habitat, allo stile di vita, la dieta, le dimensioni delle cucciolate e le strutture sociali. Ci saranno poi gli approfondimenti storici o artistici, con citazioni di autori famosi che hanno inserito dei draghi nelle loro opere.

Potrete vedere i draghi nel loro ambiente naturale grazie alle ricostruzioni precise e dettagliate di Marco Ferrari. Ci saranno poi suggerimenti utili su come seguire le tracce di un drago in campagna, indicazioni sui posti migliori per fare dragonwatching in Italia e consigli sulle stagioni più adatte per osservare i draghi.

L’esposizione si sviluppa lungo due percorsi paralleli, posti ad altezze diverse, pensati apposta per le famiglie con bambini. Ad altezza gnomo, ovvero sotto i tavoli, ci saranno delle ricostruzioni di ambienti sotterranei. Questo percorso è popolato di piccoli draghi, radici, talpe e si vede bene anche dal passeggino.
Sopra il metro e mezzo, invece, ci saranno i contenuti per grandi. Troverete, per esempio, i pannelli con la genetica dei caratteri ereditari dei draghi, le locandine dei film coi draghi famosi e i poster dei convegni di dragologia.

I diorami dei draghi

Mostra sulle migrazioni dei draghiEccovi alcuni dei draghi che troverete nella mostra:

  • Smaug: il più ricco di tutti i draghi sonnecchia beato sul suo luccicante mucchio di monete d’oro
  • Le sante domatrici di draghi sono tante, ma poco conosciute. Ve ne presenteremo alcune veramente meritevoli.
  • La coccatrice: gli antichi autori dicono che essa teme solo la mangusta africana. Abbiamo capito per quale ragione!
  • Le viverne hanno da secoli una pessima reputazione e questo rende più difficile creare delle aree protette. I draghi di palude sono stati spesso accusati di diffondere la peste. 
  • Il drago marino: la barriera corallina ha bisogno di predatori apicali e alcune specie di draghi si sono evolute proprio per svolgere questa funzione ecologica.
  • I lung nel loro habitat. L’Oriente ha dato origine a draghi che sono diventati famosi anche in Occidente.
  • Esiste un castello, in Italia, dove pare sia stato costruito un enorme drago meccanico. Questo ancora prima che lo steampunk prendesse piede.
  • Infine, vi mostreremo come ci prendiamo cura dei cuccioli al nostro draghile.

Accetto suggerimenti per ampliarla!

Uova di dragoHo impiegato diversi anni per raccogliere tutto il materiale che vedrete esposto. È possibile che la mostra continuerà a crescere grazie ai suggerimenti che riceverò da parte del pubblico. Quindi, se avete qualche curiosità o argomento che vorreste vedere trattato, non siate timidi e fatevi avanti! Lasciatemi il vostro contributo nei commenti e faremo progredire la dragologia insieme!

Se siete un museo/castello/parco/altro e volete ospitare la mostra, scrivetemi e raccontatemi i dettagli dell’evento che avete in mente. Vi farò un preventivo su misura in base alle vostre esigenze e preferenze!

 

Dimmi che ne pensi. :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.