La montagna delle leggende in Trentino

La montagna delle leggende è una mostra che parla di uomini selvatici, anguane, gnomi, fate delle acque e animali misteriosi. Tutte queste creature fantastiche vivono da sempre in Trentino e hanno dato origine a tantissime leggende molto popolari. Le leggende del Trentino e dell’Alto Adige, a differenza di quelle di altre regioni italiane, sono collegate le une con le altre in grandi avventure epiche. Altrove si trovano solo brandelli di…

Continua a leggere

Doccioni, gargolle e mostri di pietra

Doccioni e mostri di pietra sono ispirati alle gargolle, bestiole che un tempo vagavano per i fiumi europei. Il drago di pietra che vedete qui a fianco si trova tra le guglie del duomo di Ulm, che ha il campanile più alto del mondo. La Gargouille era un drago acquatico e viveva nella Senna, poco lontano da Ruen, in Francia. Sguazzava e spruzzava acqua soprattutto quando accettava le offerte che…

Continua a leggere

Gnomi nascosti nei diorami del museo

Ci sono dei piccoli gnomi che vivono nel museo di natura e scienza di Denver, in Colorado. Se ne stanno tutto il giorno nascosti tra le foglie degli habitat ricostruiti per mostrare al pubblico come vivono gli animali. Ogni tanto fanno capolino tra le erbe dei diorami e guardano la gente passare davanti alle vetrine. La vita di uno gnomo da museo è serena e interessante. Potrete vedere coi vostri…

Continua a leggere

I poteri magici dei ricci di mare

Lo scheletro dei ricci di mare ha fori e tubercoli molto gradevoli. Ritenuti troppo belli per essere naturali, sono stati dotati di poteri magici per secoli. Nell’antichità si credeva che possedere un uovo di serpente aiutasse a vincere nelle liti. La versione africana della stessa storia riferisce però che l’uso più diffuso fosse aiutare le donne a partorire più facilmente. Plinio il Vecchio ci racconta di come i Galli riescano…

Continua a leggere

Recensione di Drifting Dragons (brutto, proprio brutto!)

In Drifting Dragons i draghieri vanno a caccia di draghi volanti con un dirigibile e i metodi di caccia sono quelli della caccia alle balene con l’arpione. I draghieri a bordo della Quin Zaza indossano una divisa senza paracadute e il ponte di caccia non ha i parapetti. Sulle baleniere i parapetti ci sono, tranne nella zona di prua, dove c’è il cannone che spara l’arpione. L’arpione è legato a…

Continua a leggere

Raya e l’ultimo drago

Il prossimo film di Walt Disney parlerà del viaggio della giovane Raya alla ricerca dell’ultimo drago. Raya è una giovane coraggiosa di una civiltà ispirata al sud-est asiatico in una Terra alternativa, Kumandra, abitata da cinque clan. Il mondo fu creato dai draghi ma essi non abitano più sulla terra da molto tempo. Ora, una minacciosa oscurità sta avanzando. La tradizione dice che vi draghi nascosero un dono per l’uomo…

Continua a leggere

Uova di struzzo decorate dalla preistoria

Le uova di struzzo decorate erano un bene di lusso nelle età del bronzo e del ferro, nel bacino del Mediterraneo. Sia la loro produzione che il loro commercio erano fiorenti e solo in pochi potevano permettersi il piacere di possederle. In primo luogo, il prezzo è determinato dalla difficoltà di procurarsi la materia prima e trovare un nido non è facile. Le femmine degli struzzi scavano un buco nel…

Continua a leggere

I draghi di Saipan coperti di cristalli Swarovsky

I due enormi draghi di Saipan volano nella hall dell’Imperial Pacific Casino, in un’isola nel bel mezzo del Pacifico, grossomodo a metà strada tra il Giappone e l’Australia. La clientela è prevalentemente cinese, per cui la scelta è caduta su un lung imperiale (zampa con 5 artigli). I due draghi si fronteggiano e in mezzo a loro è sospesa una sfera luminosa. Sono fatti di acciaio, oro e cristalli. Tantissimi…

Continua a leggere

Ogopogo, il drago lacustre canadese

L’ogopogo è un drago d’acqua dolce che vive nella valle del Okanaga, in Canada. L’ogopogo è l’unica specie di drago, che io sappia, candidata da Greenpeace a ricevere protezioni speciali come specie in via di estinzione. Si dice abbia testa da rettile, corpo da balena, schiena gibbosa e coda lunga e piatta. Un milione di dollari in palio per la cattura Esattamente come per la sirena avvistata sulle spiagge israeliane,…

Continua a leggere

San Patrizio e i serpenti irlandesi

Il 17 marzo il mondo celtico usa San Patrizio come scusa per festeggiare con birra, musica e danze. Uno dei miracoli attribuiti a San Patrizio è la scomparsa dei serpenti dall’Irlanda e di questo vorrei parlarvi oggi. Era il 441 dopo Cristo e Patrizio si era ritirato per 40 giorni di digiuno e preghiera sulla reek, la collina sacra che oggi è nota come Croagh Patrick. Il luogo, nel nord…

Continua a leggere