Prendersi cura di un uovo di drago

Uova di dragoUn uovo di drago ha bisogno di parecchie cure nel periodo che precede la schiusa. L’attesa può essere molto lunga, in genere dalla deposizione al momento in cui il cucciolo sarà pronto a rompere il guscio possono passare anche molti anni. Per alcune specie di drago ne basteranno una ventina, per altre si arriva a sfiorare il secolo.

È molto importante non agitare bruscamente l’uovo perché il cucciolo all’interno potrebbe vomitare. Dovrebbe poi passare molti, molti anni nel suo vomito e al momento della schiusa vi troverete un cucciolo che puzza tantissimo ed è di pessimo umore. Ricordatevi di non agitare le uova di drago, mi raccomando!

Le voci

Il cucciolo non può vedere quello che succede fuori dal suo guscio ma ci sente benissimo fin da embrione. Le voci a cui si abitua saranno quelle che considererà la sua famiglia. Le voci e i versi sconosciuti saranno invece catalogati come “pappa buona da inseguire, mordere e mangiare.”
È molto importante che il piccolo drago impari a riconoscere il timbro della voce di tutti i componenti della famiglia e, se possibile, anche degli animali domestici.
I pesci e le tartarughe, che non emettono suoni udibili dai draghi, sono in pericolo fintanto che il cucciolo non li accetta come parte del suo branco. Passato il primo momento, saranno al sicuro anche loro.

Le storie

Il cucciolo impara come comportarsi in base a quello che sente raccontare nel nido.
Se guarderete film o vi racconterete storie in cui i draghi bruciano villaggi, devastano castelli e mangiano persone, lui poi, da grande, lo vorrà fare. Vi consigliamo quindi di raccontargli storie in cui i draghi si comportano bene, ricordatevi che sarete responsabili del suo comportamento!

I rotolamenti

Potrà capitare che una sera lascerete il vostro uovo di drago in una posizione e il mattino dopo lo ritroverete in un’altra. Non preoccupatevi, è normale che succeda. I cuccioli cambiano posizione all’interno del guscio proprio come facciamo noi durante il sonno. Dormiamo un po’ da una parte e un po’ dall’altra.
Se appoggerete la guancia sul guscio, potrete sentire che un lato è appena appena più caldo degli altri. Quello è il punto in cui il cucciolo si appoggia al guscio con la schiena.

I salti

Quando un cucciolo è pronto per nascere, vedrete l’uovo saltare.
I salti, all’inizio, sono di pochi centimetri. Diventano man mano più alti. Questo succede perché il guscio è molto resistente e il cucciolo fatica a romperlo.
Immaginate mamma drago che si accovaccia sulle uova per covarle. Mamma drago è pesante. Se le uova fossero delicate, si romperebbero subito sotto il suo peso!

Il nido

L’uovo dovrebbe stare in un posto tranquillo, né troppo caldo né troppo freddo. È importante cercare di evitare che perda le gemme, se ce ne sono di incastonate sul guscio. Potete evitare che rotoli via o che cada costruendo un piccolo nido per il vostro uovo di drago. Se potete, usate qualcosa dello stesso colore del guscio, lo apprezzano molto e imparano fin da piccoli a mimetizzarsi nel modo giusto!

Infine, se doveste aver bisogno di un consiglio o se doveste avere problemi nell’allevare un drago, venite a chiedere una consulenza al banco del draghile ambulante!

 

Dimmi che ne pensi. :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.