Storie dipinte negli alberi

quadretto dipinto in un alberoUn’artista russa dipinge piccole scene nelle spaccature della corteccia degli alberi e le lascia poi a disposizione di chi, casualmente, riuscisse a notarle. La sua arte è ispirata alle fiabe, alla natura e ai sogni. I suoi personaggi sono un po’ matti, come quello che gioca a biliardo tra le betulle o quello che va in barca tra i ciliegi in fiore. Tutti i disegni riprendono alcuni dettagli del paesaggio circostante, raccontando anche quello che normalmente non si vede.

La street art è per sua natura pubblica e disponibile a chiunque abbia occhi e cuore per goderne. In questo caso occorre anche un pizzico di fortuna per trovare i luoghi in cui Eugene Dudnikova ha nascosto le sue opere. Nel suo sito dice che si trovano in boschi, parchi e luoghi pubblici, ma non ne fornisce l’indirizzo o la localizzazione precisa. Sappiamo solo che lei abita a Mosca, possiamo quindi ipotizzare che gli alberi dipinti si trovino da quelle parti.

La pittura su legno era molto diffusa in passato e in Russia la tradizione delle icone sacre dipinte proprio su legno è fortissima. Anche in questo caso il legno usato è morto, si trova però ancora all’interno di un albero vivo. La cornice naturale che potete osservare nella foto è lo sforzo fatto dalla pianta per cicatrizzare una ferita. Nuovi tessuti crescono tutto intorno alla parte secca e l’albero continua a vivere nonostante il trauma subito. Insomma, questi dipinti assomigliano ai disegni che gli amici fanno sul gesso di una persona che sta guarendo da una frattura per rallegrala.

Mi piace molto anche l’idea di aver nascosto i quadri nei boschi. Li troverà chi andrà in giro godendosi lo spettacolo della natura, non chi tiene sempre lo sguardo basso, mirando alla punta dei propri piedi. È bello che ci sia gente, là fuori, che rende il mondo un po’ più magico.

Potrebbero interessarti anche:

Dimmi che ne pensi. :)

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.