Studio sulle patate mannare

C’era una volta un lupo mannaro vegetariano che scavava buche nel terreno non per sotterrarvi ossa, ma per estrarne radici. D’inverno, quando le insalate e i fagioli scarseggiavano, mangiava cipolle, carote, patate e pastinache.

Un giorno in cui aveva il singhiozzo, dopo aver addentato una patata gli venne un sussulto e un pezzettino di patata gli cadde dalla bocca, tornando nella buca da cui l’aveva appena raccolta. La patata era stata morsa da un lupo mannaro e divenne mannara anch’essa.

Ecco come sono nati i taros (Colocasia esculenta, a Cuba li chiamano malanga), tuberi pelosi che si mangiano bolliti come le patate. Ne stiamo coltivando alcuni esemplari per scoprire in quali altri modi si manifesti la loro essenza mannara. Per adesso non hanno tentato di morderci e non hanno ululato. Aspettiamo la prossima luna piena e vi faremo sapere.

Dimmi che ne pensi. :)