Svelato il mistero dei rabdomanti!

Da secoli i rabdomanti trovano acqua e metalli usando una bacchetta. Ho finalmente capito come fanno. La bacchetta da rabdomanzia è di legno, a forma di Y e come tutte le bacchette amplifica i poteri della persona che la impugna. Generalmente i rabdomanti trovano acqua seguendo le vibrazioni della bacchetta. Generalmente le pentole d’oro in fondo all’arcobaleno si trovano dopo che ha piovuto. Generalmente le pentole sotto la pioggia si …

Continua a leggere

Bacchette al museo dal 15 maggio

Le bacchette per mescolare pozioni magiche semisolide sono assai diverse da quelle usate per legimanzia, da imboscata e da duello. Se, per esempio, non avete mai visto come si usa la pelle di salamandra scabra per una corretta manutenzione della vostra bacchetta, vi consiglio caldamente di approfittare della mostra organizzata dal museo etnografico dell’attrezzo agricolo museo “‘L çivel” di Casalbeltrame. La mostra, visitabile insieme ad altre attività per famiglie il …

Continua a leggere

Bacchetta magica per legimanzia

Questa antichissima bacchetta serviva per far venire a galla i pensieri più profondi dalla mente di un mago o di una strega. Erano molto usate prima dell’invenzione delle bacinelle svuota pensieri. Il funzionamento della bacchetta per legimanzia è semplice e non richiede incantesimi, basta osservare attentamente la forma delle gallerie e dire a che cosa assomigliano. Il meccanismo è analogo al test con le macchie di Rorschach, dove il paziente …

Continua a leggere

Bacchette magiche delle fate delle nevi

Il manico è fatto di neve pressata, in alcuni punti il ghiaccio è traslucido e lascia intravedere il legno sottostante. La punta è gelata e cosparsa di piccolissimi cristalli di neve. Abbiamo potuto avere queste specialissime bacchette magiche grazie a un baratto con la Dama Bianca, signora delle vette e regina delle fate delle nevi. Non posso dirvi che cosa ha voluto in cambio la Dama, è un segreto commerciale …

Continua a leggere

Archeologia sperimentale: ricostruite bacchette magiche

Dopo innumerevoli prove, sono state finalmente replicate con successo le prime bacchette magiche medievali. I ricercatori del dipartimento di arcanologia sperimentale della Miskatonic university hanno provato diverse combinazioni di ingredienti e formule, arrivando a selezionare le proporzioni e le imprecazioni necessarie per ottenere bacchette magiche con le stesse caratteristiche di quelle rinvenute dagli archeologi. Le bacchette originali usate come modello provengono da Castel Solarolo, in val Vespertina, ed erano note …

Continua a leggere

Storia della Magia: il nuovo libro

Gli studenti del primo anno a Hogwarts saranno deliziati dalla pubblicazione del nuovo libro di testo di Storia della Magia. Effettivamente la novità non riguarda proprio il manuale di Bathilda Bagshot, che vedete nella foto e che resta valido nonostante il passare degli anni, a fare la gioia degli studenti sarà il concentratissimo riassunto in formato supertascabile che promette di essere utilissimo per i ripassi. Nel libretto appena pubblicato troverete …

Continua a leggere

Bacchette magiche al Pandino fantasy books

Colori freschi, sfumature marmorizzate e linee sinuose caratterizzano la nuova collezione primavera-estate delle bacchette magiche che sarà presentata in anteprima al Pandino fantasy books il 25 maggio. Le impugnature ergonomiche e i trattamenti antiscivolo garantiscono la perfetta aderenza tra il palmo della mano e lo strumento. La nuova mescola dell’impugnatura garantisce una migliore resistenza agli urti rispetto ai modelli precedenti. A queste qualità tecniche la strega moderna, attenta alla scelta …

Continua a leggere

Stop alle maledizioni senza perdono

L’ultimo decreto del Ministero della Magia riguarda l’uso delle bacchette magiche. Visti gli abusi avvenuti recentemente, d’ora in avanti tutte le bacchette di nuova produzione dovranno avere il limitatore di incantesimi incorporato. Con il limitatore, sarà impossibile lanciare maledizioni senza perdono (Imperius, Cruciatus, Avada Kedavra). Le bacchette attualmente in circolazione saranno dotate di limitatore in occasione della revisione annuale. I maghi e le streghe che, allo scadere di un anno …

Continua a leggere

Accademia di magia alla Festa dell’Unicorno

L’Accademia di Magia apre le porte sabato 27 e domenica 28 luglio alla Festa dell’Unicorno di Vinci. I piccoli maghi, le giovani streghe e le svolazzanti fatine potranno scoprire come sono fatte e come funzionano le bacchette magiche, curiosando tra i modelli da pozione, quelle da duello, da imboscata o da assedio esposti nella piccola mostra sulla storia di questi strumenti magici allo stand della Corporazione dei Bardi in zona …

Continua a leggere

Da che parte esce la magia da una bacchetta?

Le bacchette magiche si fanno, da sempre, in legno. Non si usa il metallo, non si usa la pietra, non si usano ossa o corni di animali. Si usano rami o radici. Questa tradizione si basa sulla capacità del legno di trasportare incantesimi, così come trasporta acqua e linfa. Le magie semplici si trasmettono dal mago al bersaglio passando per i canali del legno. Questi vasi sono ampi e, quando …

Continua a leggere