Bacchette magiche al Pandino fantasy books

Colori freschi, sfumature marmorizzate e linee sinuose caratterizzano la nuova collezione primavera-estate delle bacchette magiche che sarà presentata in anteprima al Pandino fantasy books il 25 maggio. Le impugnature ergonomiche e i trattamenti antiscivolo garantiscono la perfetta aderenza tra il palmo della mano e lo strumento. La nuova mescola dell’impugnatura garantisce una migliore resistenza agli urti rispetto ai modelli precedenti. A queste qualità tecniche la strega moderna, attenta alla scelta …

Continua a leggere

Stop alle maledizioni senza perdono

L’ultimo decreto del Ministero della Magia riguarda l’uso delle bacchette magiche. Visti gli abusi avvenuti recentemente, d’ora in avanti tutte le bacchette di nuova produzione dovranno avere il limitatore di incantesimi incorporato. Con il limitatore, sarà impossibile lanciare maledizioni senza perdono (Imperius, Cruciatus, Avada Kedavra). Le bacchette attualmente in circolazione saranno dotate di limitatore in occasione della revisione annuale. I maghi e le streghe che, allo scadere di un anno …

Continua a leggere

Accademia di magia alla Festa dell’Unicorno

L’Accademia di Magia apre le porte sabato 27 e domenica 28 luglio alla Festa dell’Unicorno di Vinci. I piccoli maghi, le giovani streghe e le svolazzanti fatine potranno scoprire come sono fatte e come funzionano le bacchette magiche, curiosando tra i modelli da pozione, quelle da duello, da imboscata o da assedio esposti nella piccola mostra sulla storia di questi strumenti magici allo stand della Corporazione dei Bardi in zona …

Continua a leggere

Da che parte esce la magia da una bacchetta?

Le bacchette magiche si fanno, da sempre, in legno. Non si usa il metallo, non si usa la pietra, non si usano ossa o corni di animali. Si usano rami o radici. Questa tradizione si basa sulla capacità del legno di trasportare incantesimi, così come trasporta acqua e linfa. Le magie semplici si trasmettono dal mago al bersaglio passando per i canali del legno. Questi vasi sono ampi e, quando …

Continua a leggere

Bacchette magiche in mostra a Malesco

Che differenza c’è tra una bacchetta da usare in caso di assedio e una adatta a una imboscata? Perché le bacchette di solito sono lunghe come la tibia del mago che le possiede? Troverete risposta a queste curiosità nella mostra allestita a Malesco, in provincia di Verbania, dal 14 al 29 giugno 2013. Il ristorante Leon d’Oro ospita infatti la collezione privata di bacchette magiche di Francesca D’Amato, scrittrice e …

Continua a leggere

Diaspro rosso nella bacchetta magica

La pietra che adorna la bacchetta di Riccardo, il mezz’elfo protagonista delle Cronache del Verbano, e’ un diaspro rosso. Prima di Riccardo la bacchetta apparteneva ad Anna della Rosa, donna d’armi, che beneficiava del suo potere nel ridurre le emorragie. Nel primo Medioevo il diaspro rosso si diceva potesse dare a chi lo indossasse, assieme all’aiuto di Dio, il potere di guarire dalla pazzia e dalla possessione demoniaca. I greci …

Continua a leggere

Cappelli e bacchette magiche: collezione 2013

La nuova collezione di cappelli da strega/gnomo dell’inverno 2013 presenta una dominanza del colore arancio zucca, i cui arabeschi, spesso adagiati su una base di beige naturale, scaldano i pensieri e mettono allegria durante le fresche passeggiate invernali. Il classico cappello a cono viene modernizzato, nel pieno rispetto della tradizione, riducendo la punta ad un simbolico pennacchietto, simpatico ma meno ingombrante del classico puntale conico.

Continua a leggere

Vorrei il Quidditch alle Olimpiadi

Noto con disappunto che mancano sia il Quidditch che il duello con le bacchette magiche alle Olimpiadi. Capisco che non siano stati in grado di costruire un adeguato stadio da Quidditch, capisco che il pubblico non possa stare all’aperto a seguire le partite per via della probabile pioggia o che non se ne possa garantire la sicurezza per via delle palle volanti, immagino anche che non ci sia stato tempo …

Continua a leggere

Bastoni e bacchette magiche nella storia classica

Le bacchette magiche non sono sempre state di legno. Gli archeologi ne hanno trovate anche di pietra, avorio o metallo. Alcuni speculano che le bacchette derivino dalle bacchette usate dagli sciamani per suonare i tamburi. Nell’Antichità classica erano usate insieme agli scettri ed alle verghe come simbolo di potere. Ricordate i faraoni? Li riconosciamo come potenti anche per via di quello che reggono in mano. Il bastone con cui Mosè …

Continua a leggere

La festa dell’unicorno a Vinci

Questo fine settimana saremo in Toscana, alla festa dell’Unicorno di Vinci, a raccontare l’evoluzione delle bacchette magiche nei secoli. Se volete provare a duellare con le bacchette magiche da allenamento ci potrete trovare in piazza castello sia sabato che domenica pomeriggio (Accademia di magia, nel programma e sulla mappa). Il nostro stand sarà lungo la strada che porta al castello e dentro ci saranno i draghetti, le bacchette, i libri …

Continua a leggere