Teroldego: il vino al sangue di drago

Il drago di cui vi racconto oggi viveva nelle grotte dell’eremo di Castel San Gottardo che sovrastava l’abitato di Mezzocorona, in Alto Adige. L’appetito del bestione era notevole e la gente dei paesi tutt’attorno ne era terrorizzata. Fu il conte Firmian a metter fine alla vita del drago con l’astuzia. Si recò all’imboccatura della grotta armato di tutto punto con una ciotola di latte e un grande specchio. Depose la …

Continua a leggere

Foto-safari ai draghi d’Italia

Sei un turista fantasy last-minute? Scegli dalla nostra mappa una zona infestata da draghi e parti in caccia! Porta con te una macchina fotografica con cavalletto e un buon teleobiettivo perché non e’ sicuro andare proprio vicino vicino ad un drago. Lascia sempre detto dove vai, in modo che i soccorsi sappiano dove venirti a cercare in caso di bisogno e non scordare uno spry antizanzare: ti sarà utile durante …

Continua a leggere

Il drago di Perloz

In Valle d’Aosta, nelle vicinanze del Ponte Moretta di Perloz, ci sono strani cunicoli che sboccano nella valle. Alcuni dicono che sono stati scavati dai ghiacciai, altri sostengono che furono creati dalle zampe del Drago che li aveva abitati per moltissimo tempo. Il drago terrorizzava tutti gli abitanti del paese: aggrediva il bestiame, tendeva agguati a chi cercava di attraversare il ponte e non disdegnava di assaltare anche i carretti …

Continua a leggere

Il labirinto del Basilisco

Ad Alfonsine esiste un labirinto effimero, dedicato al basilisco. Si tratta di un percorso di 4 chilometri di sentierini fiancheggiati da piante di granturco, per questo il labirinto esiste solo nelle settimane in cui il mais è abbastanza alto da permettere ai visitatori di divertirsi nell’esplorazione. L’artista Luigi Berardi e il meteorologo Pierluigi Randi lo hanno progettato e costruito utilizzando 8 ettari di terreno agricolo messi a disposizione da Carlo …

Continua a leggere

Panéa, il drago buono allevato in Liguria

Che i draghi si possano allevare si sapeva da tempo. Lo prova il caso di Panéa, il drago allevato a Framura, in Liguria. L’uovo da cui nacque Panéa fu trovato in un bosco, da una donna del paese che decise di farlo covare da una delle sue galline. Il cucciolo vide la luce nel pollaio e si affezionò teneramente sia alle galline che alla signora. Il resto degli abitanti del …

Continua a leggere

Censimento dei draghi italiani

Visualizza Draghi italiani in una mappa di dimensioni maggiori Dove sono le tane dei draghi italiani? Quanti ne ha uccisi San Giorgio? Quali leggende ancora narrano della loro esistenza? Eccovi la mappa che raccoglie le informazioni sui draghi nostrani, dai biscioni dei Visconti alle ossa conservate in varie chiese e musei. I segnalini blu scuro sono luoghi abitati da draghi, i blu chiaro sono grotte, le casette gialle sono paesi …

Continua a leggere

Ancora sul drago di Osoppo

Questo fine settimana abbiamo indagato un pochino sulla leggenda del drago e abbiamo scoperto qualche altra cosa. Il drago di Osoppo aveva sette teste. Mangiava con tutte e sette le bocche e ogni volta erano sette pecore. Aveva però uno stomaco solo, per cui doveva inghiottirle una alla volta, altrimenti non riusciva a digerirle bene. Il drago raggiungeva i paesi intorno al lago nuotando, non volando. Questo mi fa pensare …

Continua a leggere

Il drago di Osoppo

Tra qualche ora partiamo per andare alla fortezza di Osoppo, in Friuli. Io e Andrea abbiamo appena scoperto che sepolto non si sa quanto profondamente proprio sotto la collinetta che sta proprio sotto la fortezza, secondo la leggenda dovrebbe esserci un drago. La leggenda dice che una volta la collina di Osoppo era un’isola in mezzo ad un lago e che ci vivesse un drago a 7 teste (brutta razza …

Continua a leggere