Piume per vincere lo stress da esame

Lo stress da esame è un problema anche per i maghi. Pochissimi studenti babbani sanno che la penna migliore con cui presentarsi a un compito scritto è una piuma. Sceglietela morbida e del vostro colore preferito e vi aiuterà a prendere voti migliori! No, le nostre non sono le famigerate penne a scrittura programmabile, quelle dotate di memoria interna a cui far imparare le cose che voi dovreste studiare. Non …

Continua a leggere

Bed & Breakfast per fatine: nuove regole

Nuove regole per i Bed & Breakfast. Dal prossimo mese, ogni volta che una fatina dormirà a casa vostra dovrete darne notizia all’ufficio locale per il controllo delle creature magiche. Il Ministero della Magia ha promulgato una nuova legge antiterrorismo contro le fatine potenzialmente pericolose. Il ministero terrà un archivio sempre aggiornato con le posizioni e le attività di tutte le fatine. L’archivio sarà preventivo e totale, sarà più facile …

Continua a leggere

Manuale tascabile di pozioni magiche

Il manuale di pozioni è indispensabile nella biblioteca di un mago. Si tratta però di un volume ingombrante, pesante e che rischia di rovinarsi durante il trasporto.  Per ovviare a questi problemi, vi ho scritto un bigino. In questo agile manualetto sono contenute le ricette delle pozioni più utili a un mago o a una strega in viaggio. Ho scelto, ovviamente, di privilegiare quelle che servono quando ci si trova …

Continua a leggere

La tavola periodica alchemica

La tavola periodica degli elementi e dei procedimenti alchemici è il poster principale di ogni buon laboratorio alchemico. La tavola periodica alchemica contiene, ben ordinati, tutti gli elementi necessari per gli esperimenti e le trasmutazioni. La si può usare anche per controllare l’inventario e compilare la lista della spesa. Tra gli elementi presenti vi cito, a titolo di esempio, il Mithril nella casella numero 14 insieme ai metalli leggeri, o …

Continua a leggere

Corno di unicorno

Il corno di unicorno, noto anche come alicorno, serve come antidoto per veleni. Lo storico greco Ctesia ci racconta di coppe ricavate da questo materiale usate dai ricchi indiani per proteggersi dall’avvelenamento durante i banchetti. Pare che anche l’inquisitore Torquemada e Papa Bonifacio VIII avessero degli alicorni e che li usassero proprio per evitare di bere pozioni mortali. Quello di Elisabetta I d’Inghilterra giaceva invece inutilizzato nella wunderkammer reale. Leibniz, …

Continua a leggere

Aconito, pianta anti lupi mannari

L’Aconito, nota anche con i nomi di luparia o strozzalupi, è una pianta tossica da cui si estrae un potente veleno. Quelle che vedete nella foto sono piantine giovani e le troverete nel mio stand di erbe magiche. Le piantine soffrono molto il freddo, pertanto ho messo un collo di pelliccia al vasetto. Pelliccia di lupo mannaro, ovviamente. La tossicità dell’Aconitum era nota e usata già nell’antichità sia per avvelenare …

Continua a leggere

I funghi luminosi delle fate

Sono riuscita a procurarmi dei funghi luminosi. Li ho trovati di notte, passeggiando in un bosco, e li ho notati perché intorno a loro c’era una luce proprio strana. Il colore principale era violaceo, c’erano però delle iridescenze perlacee e in alcuni punti il viola sfumava in lilla e addirittura in rosa.  Questi funghi sono magici: brillano in presenza di una fata. Gli elfi li piantano spesso sui bordi dei …

Continua a leggere

Gemme sulle uova dei draghi

Vi sarà capitato di notare le gemme incastonate sulle uova dei draghi. Queste gemme facevano parte del tesoro della mamma e il cucciolo le riceve in eredità alla nascita. Quando la dragonessa si accovaccia sul suo tesoro per deporre, parte delle sue gemme restano inglobate nel guscio che è ancora morbido. Quando il draghetto uscirà dall’uovo, starà molto attento a non perdere le sue gemme. Le ammucchierà e inizierà a …

Continua a leggere

Bacchette magiche delle fate delle nevi

Le fate delle nevi lanciano molti incantesimi e anche loro utilizzano delle bacchette magiche di legno. Le bacchette delle fate delle nevi sono però un pochino diverse da quelle utilizzate dalle altre fate. Le bacchette delle fate delle nevi si riconoscono perché hanno il manico di neve pressata. In alcuni punti il ghiaccio è traslucido e lascia intravedere il legno sottostante. La punta è gelata e cosparsa di piccolissimi cristalli …

Continua a leggere

Trapiante di cuore

San Valentino è il giorno migliore per mettere a dimora una trapianta di cuore. È primavera. I rigori dell’inverno hanno seccato tutto ciò che doveva morire e ora avete dello spazio libero e tanto buon concime per coltivare una nuova passione. Scegliete erbologia pratica (non teorica o vi ritroverete a soffocare tra la polvere dei vecchi erbari) e divertitevi! Le trapiante di cuore crescono in ambienti protetti, prediligendo quelli con …

Continua a leggere