Tre piccoli draghi di Komodo nati da madre vergine

draghi di KomodoSi chiamano Onyx, Jasper e Flint, sono tre piccoli draghi di Komodo nati nello zoo di Chattanooga, in Tennessee, il 4 agosto dell’anno scorso. La novità di questi giorni è che la madre dei tre cuccioli, Charlie, ha fatto tutto da sola, senza aiuti maschili.

Lo staff dello zoo, che si occupa anche di riproduzione in cattività di specie in via di estinzione, nell’estate del 2018 aveva combinato un incontro per Charlie. Le avevano proposto Kadal, un maschio di otto anni come lei, e li avevano osservati a lungo nella speranza che si piacessero abbastanza da metter su famiglia.

I draghi di Komodo però sono bestie solitarie, scontrose e di gusti difficili. Tra Charlie e Kadal non ci sono state effusioni o romanticherie. Charlie ha comunque deposto delle uova nel dicembre successivo e lo staff le ha messe in incubazione per mimare al meglio le condizioni naturali in attesa della schiusa. Da queste uova sono nati i tre piccoli di cui sopra, tre bei maschietti.

La genetica della partenogenesi

Ora, la cosa interessante è che Charlie ha fatto tutto da sola. L’analisi del DNA dei tre fratellini ha evidenziato come sia del tutto assente il contributo genetico maschile. Charlie ha prodotto le uova per partenogenesi, facendo completamente a meno del contributo di Kedal.
I cromosomi sessuali dei draghi di Komodo sono WZ per le femmine e ZZ per i maschi. Charlie ha quindi potuto produrre delle cellule uovo W e Z che, invece di fondersi con un gamete maschile, hanno raddoppiato il loro contenuto genetico diventando WW e ZZ. Gli embrioni WW non sono vitali, quelli ZZ sono embrioni maschili con corredo cromosomico diploide, ma tutto materno.

Come disse Ian Malcom in Jurassik Park: “La vita trova una strada”. In questo caso, alle femmine dei draghi di Komodo fa comodo potersi riprodurre da sole. Gli adulti di questa specie possono essere molto aggressivi con i conspecifici e pertanto, invece di rischiare di farsi male cercando un maschio gradevole, le femmine a volte si riproducono in autonomia.

Dimmi che ne pensi. :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.