Draghi e auto elettriche

drago fiammante e auto indifesaCon la comparsa sul mercato delle auto elettriche, aumentano le preoccupazioni per la salute dei nostri amati draghi.

La mancanza di cavalieri in armatura ha, come da anni sanno benissimo gli allevatori, modificato le abitudini alimentari dei draghi, che hanno sostituito i paladini in cotta di maglia ai cittadini in fuga dal traffico urbano col loro suv.

Il problema sono le batterie delle auto elettriche. I nuovi modelli ibridi e specialmente quelli solo elettrici hanno un pacco batterie molto più consistente delle versioni a benzina o gpl a cui i draghi erano abituati. Gli acidi contenuti nelle batterie possono dare acidità di stomaco, che in caso di reflusso gastrico può arrivare anche ad irritare la gola dei draghi.

L’acidità non curata e prolungata arriva a danneggiare lo smalto dei denti, provocando prima dolore, poi la caduta prematura. Sappiamo tutti benissimo quanto costi portare un drago dal dentista, è bene quindi intervenire ai primi sintomi di acidità.

Per risolvere il problema, consigliamo di iscrivere il vostro cucciolone al nostro corso “suv-via, evitiamo il mal di pancia” in cui verrà insegnato loro a riconoscere ed evitare le auto con batterie elettriche pericolose. Nel campo di addestramento i draghi dovranno prelevare solo le auto buone da una colonna autostradale, caso tipico di caccia alle nostre latitudini. Daremo anche indicazioni per la preparazione della preda prima della cottura. Una buona sgocciolatura serve ad evitare le esplosioni dovute ai serbatoi troppo pieni di benzina.

Durante le prove pratiche i nostri addestratori avranno bisogno di volare sul vostro drago, è quindi necessario che lasciate a disposizione la vostra sella. In attesa del corso, consigliamo di aggiungere un po’ di bicarbonato all’acqua del drago.

Dimmi che ne pensi. :)