In ricordo dei morti nascosti sottoterra

Le Foibe sono grotte carsiche, vicino a Trieste e Gorizia e giù fino in Istria, che sono state riempite di morti alla fine della seconda guerra mondiale. I partigiani comunisti di Tito volevano ripulire la Jugoslavia di tutti gli italiani (fascisti, non comunisti e civili) e trucidarono migliaia di persone, buttando poi i corpi nelle foibe.

Anche le Fosse Ardeatine, che sono cave di pozzolana (una roccia originata dalla compattazione di ceneri vulcaniche) a Roma, furono scelte come tomba per un eccidio, questa volta operato dai tedeschi che ci buttarono 335 persone, uccise come rappresaglia per una azione dei partigiani contro l’esercito nazista.

Agli gnomi di caverna, e a tutte le persone civili, questi fatti non garbarono affatto.

Dimmi che ne pensi. :)